English


CRY SEA

In Senegal ogni giorno 500 pescherecci iper-tecnologici europei entrano nelle acque costiere e pescano enormi quantità di pesce. In Senegal ogni giorno 15.000 piroghe in legno senegalesi escono in mare aperto in cerca di quello che rimane per sfamare oltre 600.000 persone. I pescherecci utilizzano le più avanzate tecnologie per l'individuazione dei banchi di pesce, mentre le piroghe non hanno altro mezzo che affidarsi alla luce della luna che si riflette sulle scaglie dei pesci per individuare i banchi. Siamo andati dal Senegal fino in Islanda, passando per Italia, Belgio e Gran Bretagna, per ricostruire gli effetti di questa politica della pesca. Il risultato è un reportage di inchiesta con un forte impatto emotivo.

Regia:
Luca Cusani
Cafi Mohamud



FESTIVAL e PREMI


Trasmesso da 15 broadcasters nel mondo
Proiezioni: Ecovision Film Festival 2007 – Palermo, Salento Film Festival 2007 – Lecce, Slow Food On Film 2008 – Bologna, Cinemambiente 2008 – Torino, 4 Screen European Film Festival 2007 – Parigi, FICMA 2008 – Barcellon, Planet in Focus 2007 – Canada, DOCNZ 2007– New Zealand, Derhumalc – Argentina, FRAPNA 2009– Francia, Sonoma 2007– USA, Granada 2009 – Spagna

Premi: Pecheurs du monde 2010 – Lorient; Cinemambiente 2008 – Torino; FICMA 2008 – Barcellona; Ecovision Film Festival 2007 – Palermo; Salento Film Festival 2007 – Lecce; Slow Food On Film 2008 – Bologna; 4 Screen

Mostra Troughwaters website link mostra

 

h